Consulente franchising: chi è e cosa fa?

Il consulente franchising è la figura professionale che permette ad un franchisor di sviluppare una rete che si mantenga solida nel tempo. Devi sapere infatti che la forza di un franchising non è determinato dal numero di aperture di nuovi punti vendita, ma dalla durata di tempo che ogni franchisee decide di rimanere affiliato alla casa madre.

Infatti anche solo la chiusura di un’affiliazione significherebbe perdita di soldi e credibilità per un franchisor.
Quando quindi un imprenditore decide di voler espandere la propria attività in franchising, deve sempre affidarsi ad un consulente che lo guiderà in modo tale da rendere la rete forte e duratura.

Non sarà il consulente però ad occuparsi della vendita vera e propria delle affiliazioni, ma lo sviluppatore di rete

Sviluppatore rete franchising

sviluppatore rete franchising

Lo sviluppatore della rete in franchising è la figura professionale che si occupa di espandere il più possibile l’attività di un imprenditore.
Ma per ottenere grandi risultati Alla vendita vera e propria delle nuove affiliazioni, però, ci penserà, lo sviluppatore della rete franchising. 
Queste due figure, consulente e sviluppatore, dovranno lavorare insieme per far ottenere grandi risultati al franchisor

I due devono esse un pò come le coppie famose che tutti conosciamo: Bud Spencer e Terence Hill, Bill Gates e Paul Allen, Steve Jobs e Steve Wozniak.
Lavoreranno a braccetto perché mentre lo sviluppatore si occupa di vendere e firmare nuovi contratti di affiliazione, il consulente franchising si occupa di aiutare l’imprenditore a consolidare quei punti vendita aperti.

E come lavora il consulente?

Consulenza sul franchising

Consulenza sul franchising

La prima parte di consulenza sul franchising parte essenzialmente da un’analisi del punto vendita dell’imprenditore, il luogo da cui tutta l’idea dello sviluppo è partita. Osservando i numeri e come lavora questo punto, se il consulente si renderà conto che c’è la possibilità di svilupparsi in franchising, dovrà aiutare l’imprenditore ad aprire un punto pilota.

Un punto pilota è un’attività che corrisponde esattamente a ciò che dovrà poi essere replicato e aperto dai franchisee.
La seconda parte di consulenza sul franchising verte proprio sullo studio di questo punto pilota per estrapolare i materiali principali di cui ha bisogno una rete per essere forte:
 

  • un piano economico e finanziario di sviluppo, che permetta di far guadagnare prima di tutto il franchisee e poi il franchisor;

 

  • un piano di vendibilità, cioè uno studio di chi deve essere il franchisee ideale e in base a questo capire capire se effettivamente può permettersi l’investimento richiesto;

 

  • la standardizzazione e l’ottimizzazione dei processi, tramandadoli attraverso la forma scritta di un manuale che descriva tutto ciò che accade all’interno dell’attività;

 

  • un contratto in cui a vincere non sono solo gli interessi della casa madre, ma anche il franchisee, un accordo win-win che inoltre sia coerente con quanto scritto all’interno del Manuale Operativo.

Questi sono i passaggi chiave affrontati all’interno della consulenza franchising.
Ma dove si svolge questa consulenza?

Franchising ufficio

franchising ufficio

Una domanda che ci viene rivolta spesso è: “Avete un ufficio in cui posso venirvi a trovare?”

E’ arrivato il momento di dare una risposta chiara.
Noi come Reting pensiamo che sia giusto avere uno spazio di lavoro dedicato, nel quale poter svolgere tutte le mansioni di back office, come ad esempio studi di mercato e relazioni varie. 

Ma essenzialmente l’ufficio del consulente franchising è dal cliente! 

Un consulente che si rispetti non ha un ufficio dove accoglie i clienti, ma è lui stesso ad andare presso le sedi delle attività per vivere e studiare nel dettaglio quello che è il progetto realizzato. 

Un pò come il nostro caro Ernesto di Majo, specializzato ormai nel Tour di tutta l’Italia, come puoi aver visto sulla nostra pagina Facebook.

E come può essere d’aiuto questa cosa allo sviluppatore della rete franchising?

Sviluppo rete franchising

sviluppo rete franchising

Per lo sviluppo della rete franchising, è molto importante che ci sia un consulente che vada a visionare nel dettaglio l’attività dell’imprenditore che vuole espandersi.

Questo può aiutare di certo uno sviluppatore di rete perché verrà a conoscenza di tutti quei dettagli utili per vendere ancora meglio il format e trovare i franchisee giusti.

E’ chiaro infatti, che se la consulenza avviene tramite un ufficio, mancheranno tutti quegli elementi essenziali per sviluppare un franchising in modo sano. 
Mancheranno proprio le basi che danno la possibilità al consulente di interagire con lo sviluppatore in modo efficace.

Il consulente aiuta quindi lo sviluppatore a capire come funziona quella realtà dall’interno e chi sono le persone che possono davvero aprire oppure no. 

In che modo quindi concretamente il consulente interviene nel piano di sviluppo franchising?

Piano di sviluppo franchising

piano di sviluppo franchising

Il piano di sviluppo franchising è qualcosa che deve essere scritto sicuramente dallo sviluppatore di rete ma deve essere accompagnato da una supervisione del consulente.

Sarà quest’ultimo ad aiutare lo sviluppatore a decidere il numero corretto di franchisee da aprire per non mettere in crisi la struttura del franchisor. 
E solo un consulente che conosce nel dettaglio la casa madre può aiutare lo sviluppatore a capire certe cose.

Se lo scopo dello sviluppatore è quello di vendere vendere vendere, lo scopo del consulente è quello di gestire al meglio e far cresce gli affiliati.

Quindi se anche tu vuoi parlare con un consulente e ricevere una prima consulenza sul tuo format per capire se puoi trasformarti in una rete nazionale ed internazionale, clicca qui sotto per compilare il nostro questionario

questionario per diventare un franchisor