Cosa significa fare BUON franchising?

Cosa significa fare BUON franchising?

Questa settimana ci siamo trovati a trarre delle conclusioni su un tema di grande rilevanza:

“Il vecchio franchising è arrivato al capolinea?”

Per rispondere a questa domanda abbiamo fatto una diretta su Facebook con Enrico Tosco ed Ernesto Di Majo, direttore generale e direttore tecnico di Reting.

Puoi vedere la diretta fatta su Facebook a questo link:

https://www.facebook.com/grupporeting/videos/665515594366184/

Oppure leggi il seguente articolo in cui ti spiegherò in quale direzione sta andando il mondo del franchising!

Il passaggio dal vecchio franchising al Buon FranchisingIl passaggio dal vecchio franchising al Buon Franchising

Con la caduta della fiera del Franchising è come se fosse stata messa una lapide sul vecchio modo di fare franchising in Italia.

È un po’ come se non facessero più gli Oscar per il miglior film e crolla Hollywood.

Rende l’idea!?

Ma questo perché?

Perché oggi giorno le fiere non funzionano più, poiché hanno perso il loro valore!

Le fiere funzionavano veramente quando non c’era ancora Internet e l’unico modo per potersi incontrare da vicino e parlare con delle persone era darsi appuntamento alle fiere.

Il vecchio modo di fare franchising è oramai arrivato al capolinea…

In questi anni abbiamo assistito a fiere campionarie, dove bastava semplicemente riempire gli spazi, senza tener conto di chi effettivamente partecipava.

Dunque, una delle cause principali del crollo della fiera è stata proprio la mancanza di TARGETIZZAZIONE.

Il TARGET, infatti, deve essere ben definito:

  • Deve essere INTERESSATO. Questa persona già sa di voler aprire un’attività e quindi il suo unico e solo obiettivo è quello di prendere informazioni per decidere su quale brand investire.

La caduta della fiera del franchising, ha semplicemente accelerato il processo che Reting sta portando avanti fin dal primo momento in cui è nata:

SVILUPPARE UN BUON FRANCHISING!

Il Buon Franchising, a differenza del vecchio franchising basato sul “Vendiamo il format e vediamo se va bene o male”, è strettamente incentrato sul successo dell’affiliato.

Il Buon Franchising avviene quando c’è un franchisor che si occupa:

  • di far vincere i franchisee
  • di fargli raggiungere le loro prospettive di crescita
  • di fargli condurre uno stile di vita migliore.

In che modo?

Attraverso un Franchising Model, ovvero un modello che racchiude i 10 step necessari per trasformare un’attività locale di successo in un buon franchising:

  • Redigere il franchising plan
  • Trasferire il know-how dell’attività
  • Scrivere il Protocollo Marketing B2C
  • Strutturare il Palinsesto Legale
  • Scrivere il contratto, dove sia il franchisor che il franchisee sono tutelati
  • Scrivere il Manuale del Franchisor
  • Scrivere il Manuale del Franchisee
  • Creare un’ Academy di formazione
  • Strutturare il Protocollo Marketing B2A
  • Sviluppare la rete 

Solo in questo modo sarai pronto ad avviare il Buon Franchising!

Qual è l’idea vincente di Reting che caratterizza il Buon Franchising?Qual è l’idea vincente di Reting che caratterizza il buon franchising?

Alla base del Buon Franchising c’è la ricerca dei franchisee, un processo molto delicato, che deve essere progettato con molta attenzione, ma che in pochi fanno.

Non sapere con chi bisogna intercettare è il primo passo verso il fallimento.

Il successo dell’attività dipende esclusivamente dai tuoi franchisee, poiché saranno loro le persone che investiranno nel tuo brand.

Per questo, noi di Reting, crediamo nell’idea che si debba sviluppare il Buon Franchising.

E come avviene?

Te lo dico subito:

Sviluppando una strategia B2A (Business to Affiliate).

Ne hai mai sentito parlare?

Quasi sicuramente no… quindi te lo spiego io:

Solitamente il marketing, strumento principale con cui la casa madre seleziona e ricerca affiliati, viene diviso in:

  • B2B (Business to Business): comprende tutte le attività di marketing tra le aziende
  • B2C (Business to Consumer): comprende tutte le attività di marketing volte al consumatore

Reting, però, si è resa conto che questi due processi hanno dei limiti.

Quindi ha creato questo ibrido, chiamato B2A, che comprende tutte le attività di marketing indirizzate al consumatore finale, i diretti INTERESSATI, nonché gli AFFILIATI.

Parlare direttamente agli affiliati e conoscere quali sono i loro desideri è il punto di partenza per divulgare un buon franchising!

Ah, a proposito di desideri:

Largo Consumo, insieme a TradeLab, ha condotto una ricerca su oltre 800 franchisee, volta a scoprire quali sono oggi giorno i desideri degli imprenditori che vogliono aprire nuovi punti vendita di attività locali di successo.

Chi è Largo Consumo?

È la rivista più autorevole in Italia su distribuzione e retail, che vanta cifre elevate di abbonati, i cui target sono direttori delle più grandi multinazionali italiane, come McDonald’s, Burger King, Conad, Carrefour, ecc…

Partecipare all’evento è un’ottima opportunità se vuoi scoprire i motivi che spingono le persone a investire in attività di successo attraverso lo sviluppo del buon franchising.

Clicca il link qui sotto per iscriverti gratuitamente all’evento:

https://largoconsumo.mag-news.it/nl/web?c=vavm&d=2ln&h=3d3vrh9gm6l2qu19b3njisal5l&i=1eg&iw=1&s=sfp&sc=1459&sn=2oc&ws=2v&fbclid=IwAR2IKqo592bYVY_axegqURx0o-v8yQx7Hk9KabnzilXugWpdToW3Px0SYHM 

La Proposta Unica di Valore di Reting nel mondo del franchisingLa Proposta Unica di Valore di Reting nel mondo del franchising

Da sempre i protagonisti della divulgazione del mondo franchising sono le riviste specializzate, le fiere di settore, i portali e siti web franchising.

Tutti strumenti che però utilizzati male non portano un brand a creare una buona rete di successo.

Ciò che Reting fa, che si differenzia dai suoi colleghi, è fare:

MARKETING INTERNO.

Ti spiego.

Significa non avere solo una “macchina” che porta contatti per noi, ma avere una “macchina” che porta affiliati e contatti di potenziali clienti ai nostri clienti.

Questo oggi fa la differenza!

Questa soluzione risulta vincente per il semplice fatto che il mondo del franchising sta cambiando progressivamente.

Bhe, questo dovevamo aspettarcelo…

Come in tutte le cose, ogni innovazione genera un cambiamento e ad ogni cambiamento bisogna adattarsi! 

Dunque…BUON FRANCHISING A TUTTI!!!

 

Se anche tu vuoi tuffarti nella rivoluzione che Reting sta mettendo in atto e conoscere il Buon Franchising, non rimanere indietro!

Compila il questionario qui sotto, un team di esperti Reting sarà pronto a seguirti.Clicca qui per compilare il questionario