Il manager imprenditore: come preparasi al meglio.

Continuiamo con la nostra rubrica sui target franchisee! Finora ne abbiamo già analizzati 3 su 7, e sono:

È arrivato il momento di parlarti del quarto tipo di franchisee, ovvero il manager imprenditore.
Il manager imprenditore è un target molto ambito perché ha due caratteristiche fondamentali per quanto riguarda lo sviluppo imprenditoriale di un format in franchising:

1- Alta possibilità di spesa
Questa persona può spendere cifre importanti per aprire un punto vendita perché non solo ha tanto denaro ma ha anche la possibilità di accedere al credito. Questo perché molto probabilmente possiede già delle società in essere che hanno attualmente delle linee di credito che lui può utilizzare, oppure perchè ha un reddito alto che gli permette di accedere ad un ottimo livello di credito.

2- Elevata capacità gestionale 
Il manager imprenditore solitamente ha 40-45 anni, con un passato molto importante nel mondo del management che generalmente si divide in due casi: 

  • possiede più imprese e vuole diversificare le sue attività
  • è un ex manager di una multinazionale e decide di cambiare vita e licenziarsi per aprire un format in franchising. 

In entrambi i casi parliamo sicuramente di una persona che ha una cultura manageriale ed imprenditoriale piuttosto spiccata e per questo motivo il target del manager imprenditore è molto interessante.
Come anche i target passati, però, devi fare attenzione su certe cose.

Perchè il manager imprenditore può rivelarsi un boomerang?

Come il manager imprenditore come abbiamo detto poco fa è una persona molto esperta nel campo manageriale, quindi sarà interessato solo da format in franchising veramente esaustivi per le sue richieste.
Cosa richiede un manager imprenditore?
Lui cerca dei business che siano iper organizzati, quindi facilmente gestibili anche da remoto, e iper proceduralizzati, con ogni processo studiato, strutturato e standardizzato. 

Devi considerare che magari il manager imprenditore va in azienda solo una volta a settimana, ad esempio un lunedì mattina per fare la classica riunione. Per questo motivo si aspetta una altissima informatizzazione che gli permetta di analizzare le performances del punto vendita in qualunque momento egli voglia, anche sul cellulare.
Quindi avere una proposta di franchising allineata e all’altezza delle aspettative di questo target, significa fare degli enormi investimenti nell’informatizzazione e dare un’attenzione particolare all’automazione e alla misurazione di ogni processo nel Manuale Operativo. 
Ogni processo deve avere un suo risultato finale e deve corrispondere a delle statistiche. 

Inoltre la contrattualistica dovrà essere scritta dai migliori avvocati, perchè molto probabilmente avrà lui già un pool di avvocati che andranno a leggere il contratto su più punti di vista. Questo, sicuramente, metterà sotto stress il tuo conto economico che dovrà essere non semplicemente un elenco di costi e previsione di fatturato, ma dovrà essere ben dettagliato e consolidato dai numeri pre esistenti. 

Se così non fosse, il manager imprenditore avrà diffidenza nei confronti di un format che non si presenta con standard simili a quelli di una multinazionale. 

Come puoi quindi prepararti al meglio per presentarti bene agli occhi di un manager imprenditori?

In Reting, all’interno del Franchising Model, ci sono procedure specifiche per creare un format preciso intorno alla figura del manager imprenditore che ti permetteranno di approcciare a questo target nel modo migliore. 
Approfondiremo come sviluppare efficacemente il tuo franchising al Franchising Model Tour, il primo evento targato Reting, dove oltre a spiegarti quali sono i passaggi dettagliati per creare una rete in franchising, ti faremo conoscere dei franchisor di successo e in start up.

Ti invito quindi alla data di Bologna, il 28 Novembre, perchè sarà l’unica disponibile nel 2020 visto il sold out su quella di Roma!