Strategie per il franchising

Quando si struttura un intero progetto franchising, bisogna disegnare un piano strategico per creare un franchising di successo.

È fondamentale organizzare fin da subito un sistema di strategie, per vendere le future affiliazioni, da inserire all’interno del piano di sviluppo franchising.
La vendita, però, non termina con la firma del contratto, perché un obiettivo importante del franchisor è quello che i suoi franchisee rinnovino i contratti e siano contenti di essere all’interno della rete.
 
Oggi vedremo insieme 3 strategie di marketing per sviluppare un franchising di successo.

Strategia di marketing per il franchising n.1

Strategia di marketing per il franchising n.1

Secondo Reting questa prima strategia di marketing è la più importante ed innovativa presente oggi sul panorama italiano; parliamo del marketing inteso come strumento di formazione.

Ci siamo resi conto che non serve pubblicizzare una proposta di franchising, ma serve formare i potenziali affiliati all’acquisto di un punto vendita. 
Questo perché manca una cultura d’impresa e una cultura del franchising in Italia e di conseguenza per molte persone il franchising è un qualcosa che non comprendono esattamente come lo immaginiamo noi che ci viviamo all’interno.

Per molte persone, infatti, il franchising rappresenta soltanto un’attività dove c’è una casa madre che investe al posto loro, ma non è così…
Per altri invece il franchising equivale ad aderire ad una rete mantenendo la propria attività con la propria insegna, ma non è così…

Il vero franchising è un modello di business dalla A alla Z e questi precedenti sono soltanto due delle centinaia di esempi di incomprensioni che ci sono capitati. 
Questo è il vero problema!

Se infatti noi pensiamo di vendere una proposta in franchising ad una persona che non ne comprende l’importanza, lo spessore e il lavoro che c’è dietro, chiaramente sarà una persona che non vivrà questa proposta come qualcosa di valore.

E questo semplicemente perché non conosce il franchising! 
Di conseguenza la strategia più importante secondo noi è quella della formazione dei futuri affiliati prima ancora che diventino franchisee.
Il modo di fare questa formazione senza costi esorbitanti per la casa madre è quello di avere un portale online dove è possibile accedere ad una serie di video formativi e informativi.
Il futuro affiliato potrà così ricevere tutte quelle informazioni che gli permetteranno di chiarire bene prima di tutto che cos’è il franchising e come si colloca la proposta della casa madre all’interno del mercato del franchising.

Strategia di marketing per il franchising n.2

Strategia di marketing per il franchising n.2
La seconda strategia di marketing per il franchising si basa sulla capacità di intercettare una domanda attiva.
Cosa significa?

Molte persone, soprattutto in periodi economici complessi come il 2020-2021, vogliono ripartire perché sono stanche di subire una criticità economica e vogliono crearsi una propria identità.
Non avendo un proprio progetto, queste persone iniziano a cercare online tutte le informazioni utili per aprire una pizzeria, un caf, un centro elaborazione dati, un punto di aiuto per l’infortunistica stradale, ecc.

Parliamo quindi di tante ricerche attive di persone che vorrebbero diventare imprenditori.

Inserirsi all’interno di queste ricerche con delle campagne a pagamento su Google significa dare informazioni che non riguardano il franchising ma l’aprire un’attività come la tua e spiegare a queste persone che effettivamente aprire da zero un’attività è piuttosto complesso.

Bisogna avere determinate autorizzazioni, trovare la location giusta, scegliere i giusti ingredienti, fare accordi con i giusti fornitori, strutturare strategie di local marketing vincenti per differenziarsi rispetto agli altri concorrenti, ecc. 
Ed ovviamente fare tutte queste cose partendo da zero con una nuova attività non è poi così conveniente.
 
Di conseguenza queste persone vedranno la tua proposta in franchising come la soluzione a tutti i problemi perché il marketing ha già un protocollo standard, i fornitori sono selezionati, le ricette sono iper standardizzate e magari non serve neanche uno chef , la location viene scelta con l’aiuto della casa madre. 

La tua proposta in franchising risolve una serie di problematiche che, chi vorrebbe aprire da zero un’attività concorrente la tua, si troverebbe a dover risolvere da solo e con un rischio imprenditoriale molto alto.

Strategia di marketing per il franchising n.3

Strategia di marketing per il franchising n.3
La terza strategia è quella dell’espansione tramite la ricerca di persone già affiliate ad altri franchising. 
Per spiegarlo meglio faccio l’esempio del classico affiliato McDonald’s, il brand più importante a livello di franchising.

Un affiliato McDonald’s sta ottenendo sicuramente degli ottimi risultati finanziari perché si è affidato ad un buon franchising, ovvero il franchising che fa guadagnare il franchisee.
In questo modo sarà in grado di investire grazie al margine ottenuto!

Infatti, tanti franchisee di un Brand, hanno quasi sempre diversi punti dello stesso Brand in diverse zone poichè l’offerta di franchising è davvero conveniente per loro.

Accade anche che tanti franchisee decidono, da buon imprenditori, di diversificare  in altri settori, ed una cosa è certa: lo faranno sempre nel mondo del franchising, un modello di business che gli ha già dato successo. 

Fare quindi delle campagne specifiche per chi è già affiliato ad altri Brand è sicuramente una strategia di marketing vincente!  
In conclusione, queste sono le 3 strategie d che hanno avuto maggiore successo nel franchising.
Poi ce ne sono tantissime altre che però vanno provate e testate.

La verità nel mondo della vendita delle affiliazioni è il fatto che non è difficile trovare persone che chiedono informazioni, ma persone che decidono davvero di firmare il contratto e aprire.

Tra la richiesta dell’informazione e la trattativa per la firma del contratto ci deve quindi essere una parte di contenuti e di approfondimento che la persona possa fare in automatico senza che ci sia un commerciale che ripeta tutti i giorni le stesse informazioni come fosse un disco rotto.

Se vuoi quindi aprire un franchising, strutturarlo in modo che sia vendibile e avere una squadra che trova i contatti per te dandogli tutte le informazioni per prepararli alla vendita, Reting si occupa di sviluppo franchising da diversi anni.
Compila il questionario qui sotto per partire!

questionario per diventare un franchisor